La nostra storia

L’Associazione Sportiva Dilettantistica “Imperial Gymnastic Art” nasce a febbraio 2011 dall’esperienza di due ex ginnaste, Elena Indioukova e Rosy Inzaghi, che avevano un sogno in comune: fondere due scuole di ginnastica artistica, quella russa, tradizionalmente ricca di campioni olimpionici e mondiali, con quella italiana, altrettanto prestigiosa e competitiva. Il 20 settembre 2011 questo sogno finalmente si realizzava: una bellissima palestra di 600 mq, in via Toscana 82 a Pesaro, accoglieva allieve e allievi, che iniziavano ad allenarsi con l’ausilio delle più moderne attrezzature del settore, ricche di particolari accorgimenti tecnico-architettonici per garantire una specializzazione atletica in piena sicurezza.
Ben presto lo staff tecnico si arricchiva ulteriormente: il babbo di Elena, allenatore di fama internazionale di ginnastica artistica maschile e femminile, con al suo attivo la preparazione di nazionali giovanili russe, americane e italiane, metteva a disposizione delle nuove leve la sua pluriennale esperienza.
La scuola cresceva insieme ai bambini, ragazzi, ragazze e adulti di ambo i sessi.
Ad aumentare il prestigio e la competenza della palestra, ad ottobre 2013 entrava a far parte dello staff tecnico Elshan Aliev, allenatore e giudice di fama internazionale.
A novembre 2013 giungeva purtroppo alla direzione di A.S.D “Imperial Gymnastic Art” la comunicazione dell’imminente vendita dello stabile da parte della proprietà per sopravvenuti problemi economici, con conseguente cessazione dell’attività sportiva.

Era come se il mondo intero improvvisamente fosse crollato addosso all’intera “famiglia sportiva”! Quante lacrime e quanto dolore!
Dopo aver dovuto vendere in fretta e furia l’intera attrezzatura a prezzi irrisori, Elena si trasferiva in America, da suo fratello, lui stesso ex ginnasta della squadra nazionale dell’Unione Sovietica, ora proprietario ed istruttore della “Golden Grip Gymnastics”, palestra di ginnastica artistica ad Allen, in Texas. Qui la già ampia esperienza di Elena si arricchiva di ulteriori e proficue tecniche di insegnamento. Ma il distacco e la nostalgia nei confronti dei propri ragazzi in Italia, unite al desiderio di realizzare una volta per tutte il proprio sogno, hanno fatto sì che dopo sei mesi di insegnamento negli USA, la ex ginnasta russa tornasse in Italia, quella che ormai da tempo è da considerarsi la sua casa. Qui getta di nuovo le fondamenta della propria attività sportiva, per la gioia di tutte quelle ragazze e ragazzi che hanno creduto nel suo sogno, avvalendosi della preziosa collaborazione di Paolo Bernabè, curatore dell’immagine di “Imperial Gymnastic Art” e suo compagno di vita.

Attualmente la scuola si avvale della generosa accoglienza offerta da una struttura ricettiva parrocchiale cittadina. L’avventura dunque continua, con la ricerca costante di un nuovo e definitivo stabile e con l’acquisto di nuove e sempre più moderne attrezzature, per ricostituire la struttura di quella “famiglia sportiva” nata tre anni fa per far crescere nel corpo e nella mente tutti coloro che ne vorranno entrare a far parte.
Questa è e sempre sarà la filosofia di “Imperial Gymnastic Art”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *